Logo MPS Leasing & Factoring
www.mpslf.it
Versione stampabile
HomePubblica amministrazioneLeasing Enti Pubblici

Leasing Enti Pubblici

Il Leasing agli Enti Pubblici è un contratto di leasing finanziario nel quale l'utilizzatore del bene (mobile e/o immobile, finito, o costruendo) è un soggetto pubblico.

Caratteristiche generali

Il leasing pubblico è un nuovo strumento di finanziamento delle opere pubbliche, più flessibile e più duttile rispetto a forme tradizionali di finanziamento come il mutuo e forme di finanziamento alternativo come il project financing.

Il leasing pubblico consente agli Enti Pubblici di:

  • accedere a fonti finanziarie aggiuntive per la realizzazione dei loro programmi istituzionali di investimento;
  • utilizzare il bene attraverso un unico procedimento di aggiudicazione con modalità semplificate conseguendo benefici in termini di:
    • certezza nei tempi di realizzazione degli investimenti programmati; sicurezza sulla realizzazione delle opere pubbliche;
    • soluzioni integrate nella fornitura di beni e servizi e nell'acquisizione di immobili costruiti o da costruire avendo un unico interlocutore;
    • certezza dei costi;
    • opportune polizze assicurative;
    • gestione semplificata dei pagamenti nel caso di operazioni in SAL.

Il leasing 'pubblico' non rappresenta una tipologia contrattuale autonoma e distinta dal leasing 'privato'. La sua unica diversità è insita nella natura del soggetto utilizzatore che essendo una Pubblica Amministrazione è sottoposto al Codice dei contratti della P.A. regolato dal D. LGS. n. 163/06 che ne regolamenta le modalità di accesso attraverso l'obbligo di gara pubblica per la scelta del soggetto finanziatore per i contratti di servizi che superano l'attuale soglia di 211 Euro/M inteso in termini di interessi, oneri e commissioni. Lo stesso D.Lgs n. 163/06 è stato modificato con D.Lgs 113/07 introducendo l'art. 160-bis concernente le modalità di ricorso alla locazione finanziaria.
I beni oggetto di leasing dovranno essere obbligatoriamente soggetti a copertura assicurativa per tutta la durata dell’operazione. L'assicurazione può essere stipulata dal cliente in forza di apposita convenzione della Banca con primaria Compagnia di Assicurazione (per i prodotti "Immobiliare", "Strumentale" e "Targato"). Il cliente può scegliere anche di assicurarsi con la propria Compagnia di assicurazione previa verifica e valutazione da parte della Banca. In questo caso la polizza dovrà prevedere:

  • l'appendice di vincolo a favore della Banca;
  • la copertura, per tutta la durata del contratto e per l'importo complessivo del bene, per i rischi derivanti da:

  • Prodotto TARGATO:
    • RCA con massimale pari o superiore ad € 6.070.000,00;
    • Incendio e Furto
    • eventuale Kasko se richiesta nella delibera di rischio di credito.

    Prodotto MOBILIARE
      in caso di beni strumentali targati e/o omologati alla circolazione:
    • RCT da circolazione con massimale pari o superiore ad € 3 milioni;
    • All Risk (per l'intero importo finanziato):
      • alluvione, inondazione, maremoto, eruzione vulcanica
      • terremoto
      • furto/incendio, rapina, estorsione, saccheggio
      • eventi socio-politici e vandalici

    Prodotto MOBILIARE
      in caso di macchinari:
    • Responsabilità Civile da esercizio con massimale pari o superiore ad € 3 milioni;
    • All Risk (per l'intero importo finanziato):
      • alluvione, inondazione, maremoto, eruzione vulcanica
      • terremoto
      • furto/incendio, rapina, estorsione, saccheggio
      • eventi socio-politici e vandalici
      • eventi atmosferici
      • guasti meccanici ed elettrici

    Prodotto IMMOBILIARE
    :
    • RC con massimale pari o superiore ad € 2,5 milioni;
    • Danni al fabbricato;
      • incendio e rischi accessori
      • eventi atmosferici,
      • eventi socio-politici e vandalici
      • eventi catastrofali

    Prodotto ENERGY
    :
    • RCT con massimale pari o superiore ad € 3 milioni;
    • All Risk;
      • furto e incendio,
      • guasti meccanici ed elettrici,
      • eventi atmosferici
      • eventi socio-politici e vandalici,
      • eventi catastrofali
    • Danni indiretti (suggerita - facoltativa).

A chi si rivolge

Organi Centrali dello Stato, Enti Territoriali, Enti Locali, Aziende Speciali, Aziende sanitarie Locali ed Ospedaliere e tutta la gamma degli Enti Pubblici.

Canali