Logo MPS Leasing & Factoring
www.mpslf.it
Versione stampabile
HomeProfessionistiLeasing Aeronavale

Leasing Aeronavale

Caratteristiche generali


Leasing Aeronavale

Il leasing aeronavale consente di finanziare l'acquisto di navi, aerei ed elicotteri, costruiti o da costruire, di produzione nazionale od estera, da iscrivere ai pubblici registri R.I.N.A. (Registro Italiano Navale) e E.N.A.C. (Ente Nazionale Aviazione Civile).
Sono finanziabili tutti i beni nuovi di fabbrica ed in regola con le vigenti norme di legge in materia. La nostra Banca svolge anche tutte le formalità doganali e valutarie necessarie per la gestione delle operazioni di importazione all'estero.
I beni oggetto di leasing dovranno essere obbligatoriamente soggetti a copertura assicurativa per tutta la durata dell'operazione. Il cliente dovrà scegliere di assicurarsi con la propria Compagnia Assicurativa previa verifica e valutazione da parte della Banca. Detta polizza dovrà prevedere:

  • l'appendice di vincolo a favore della Banca;
  • la copertura, per tutta la durata del contratto e per l'importo complessivo del bene, per i rischi derivanti da:
    • RC (con massimali da verificare in funzione della tipologia di bene locato);
    • Polizza Corpi
      • furto e incendio,
      • guasti meccanici ed elettrici,
      • eventi atmosferici,
      • eventi socio-politici e vandalici,
      • eventi catastrofali.


Leasing Nautico (diporto)

Consente di finanziare unità da diporto, a motore o a vela, nuove o usate, del valore imponibile minimo di euro 25.822,84. Il finanziamento comprende anche l'Iva sul valore d'acquisto dell'imbarcazione.
I beni oggetto di leasing dovranno essere obbligatoriamente soggetti a copertura assicurativa per tutta la durata dell'operazione. Il cliente dovrà scegliere di assicurarsi con la propria Compagnia Assicurativa previa verifica e valutazione da parte della Banca. Detta polizza dovrà prevedere:

  • l'appendice di vincolo a favore della Banca;
  • la copertura, per tutta la durata del contratto e per l'importo complessivo del bene, per i rischi derivanti da:
    • RC (con massimali da verificare in funzione della tipologia di bene locato);
    • Polizza Corpi
      • furto e incendio,
      • guasti meccanici ed elettrici,
      • eventi atmosferici,
      • eventi socio-politici e vandalici,
      • eventi catastrofali.

Vantaggi

L'art. 46 della legge 21 novembre 2000, n. 342, ha stabilito l'importante principio secondo il quale l'Iva relativa alla locazione (anche finanziaria) dei mezzi di trasporto deve essere essere applicata solo sulla parte di canone relativo all'utilizzo del mezzo di trasporto in Territorio Intracomunitario.

Regime fiscale

L'Agenzia delle Entrate, con circolare n 49/E del 7.6.2002 (che modifica le indicazioni fornite con la precedente circolare n 76/E del 2.8.2001) ha fornito nuove indicazioni in ordine alle percentuali da utilizzare per il calcolo della base imponibile delle operazioni aventi ad oggetto imbarcazioni da diporto, distinte secondo le categorie di appartenenza delle medesime unita' da diporto.

Tipologia dell'unita' da diporto /
Percentuale del corrispettivo da assogettare ad IVA
- unita' a motore o a vela di lunghezza superiore ai 24 metri / 30%
- unita' a vela di lunghezza tra 20,01 e 24,00 metri e unita' a motore di lunghezza tra 16,01 e 24,00 metri / 40%
- unita' a vela di lunghezza tra 10.01 e 20,00 metri e unita' a motore di lunghezza tra 12,01 e 16,00 metri / 50%
- unita' a vela di lunghezza fino a 10,00 metri e unita' a motore di lunghezza tra 7,51 e 12,00 metri / 60%
- unita' a motore di lunghezza fino a 7,50 metri / 90%
- unita' appartenenti alla categoria D (abilitate alla navigazione solo per acque protette) / 100%

È possibile continuare ad adottare il “criterio del luogo di utilizzazione e quindi le istruzioni della circolare Agenzia delle Entrate n.49/2002, con la precisazione che tali regole permangono solo se effettuate nei confronti di committenti privati persone fisiche.
A decorrere dal 1 gennaio 2010 i canoni di leasing su unità da diporto fatturati da una società di leasing italiana nei confronti di un’impresa utilizzatrice (non persona fisica) residente in Italia, rientrano nel campo applicazione IVA per l’importo totale e non soltanto al periodo di utilizzo nel territorio dello Stato (con applicaz. di percentuali forfetarie).

• Se l’impresa utilizzatrice utilizza l’unità da diporto:

  • per fini commerciali (contratto di charter, per l’insegnamento, attività di diving), il corrispettivo è esente IVA art.8 bis;
  • per attività diversa ( immobiliari, attività di costruzione), per l’uso a titolo gratuito ai propri soci, l’IVA deve essere interamente corrisposta.

Canali